17 de mai de 2007

ANAO


Le tue lacrime
rigano il volto
ti guardo
e sono sconvolto.


Non piangi d'amore
ma di rabbia
il tuo futuro
è come la sabbia


Vorresti andare via
lasciare il tuo mondo
ma non è possibile
se ci pensi in fondo.


Ti resta un nome
ed un sogno tinto
tanto potrei io
essere così dipinto.


Resta un anao
ma anao vero
che aspetta i tuoi scritti
sempre e per davvero.


Voglia di intimità
di solitudine gioiosa
da vivere in un istante
in questa vita dolorosa.


Aspettami da sola
o con lo spirito vegliardo
arriverò di corsa
tagliando il traguardo.


Voglio abbracciarti
ho tanta voglia in cuore
e lo farò lo spero
nel nome dell'amore.


Resta attenta al tuo ruolo
dovrai soffrire ancora
lo sai che i sogni finiscono
quando spunta l'aurora.



Colanget/lancil/Angelo


Dedicata a Izilda








Nenhum comentário: