5 de jun de 2007

VOLEVO LA MORTE


Volevo la morte

tu me l'hai regalata

su d'un piatto d'argento

con una risata.


Ti ringrazio di cuore

di avermi esaudito

di avermi ascoltato

per puntare il dito.


Ora vivo nell'ombra

dell'unica amica

fidata e sincera

senza alcuna fatica.
LANCIL

Nenhum comentário: