25 de mai de 2007

REGINA O REGINELLA?


Tempo fa

ho incontrato

in luogo fatato

una REGINA.



Elegante e bella

era come una stella.

La mia aria del mattino

fresca e frizzichino.



Il pensiero di lei

m'occupava ore e ore

La lontananza, Dolore

in attesa di minuti bei.



Era la mia stella

l'artista ispirata

la donna bella

da me sognata.



L'idioma diverso

creò incomprensione

ed ora ho l'indecisione

era uno scherzo?.



Un canto di sirena

che t'affascina

che t'incatena

o sola una meschina



burla da sciocchina.

E' andata a passeggiare

sulla spiaggia del mare.

Una Regina poteva avvisare





La reginella, forse offesa

si poteva rifutare

Da parte mia c'è la resa

non ho nulla da farmi perdonare.



Resta il ricordo

di pochi giorni di sogno

dove ho fatto l'ingordo

e non ho più bisogno



di una vera Regina.

Basterà una schiocchina

o una contadinella

visto che è reginella.



Niente più sogni

niente soprese.

Non vogliamo che ogni

creatura sia scortese.



Amerò, il tuo sapore

disperso, nel vento,

l'annuseran altri cento

così raro e pieno d'amore.



Muoio qui,

in senso lato

pentendomi

d'averti incontrato.





Addio Reginella

è stato bello sognare,

il sole, la terra ed il mare.

Mantieniti sempre così BELLA!



Colanget/lancil



Questa poesia è dedicata a .....
la più bella du Brazil.
Fosse anche piu' docile e meno nervosa sarebbe ERMosamente ermonsa.




Um comentário:

AcidoCloridrix disse...

Sem duvida,,,, não só o poema é sensualissimo, como também essa lingua maravilhosa o torna ainda mais sedutor e arrepiante,,,,,